Partecipa a ComoDailyNews.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Housing Sociale, Paola Bulbarelli: "In Lombardia 4.500 nuovi alloggi entro il 2018

Condividi su:

"Questo Protocollo, la cui adesione è stata deliberata dalla nostra Giunta lo scorso 20 giugno, ha l'obiettivo di sviluppare programmi di housing sociale, non solo a Milano ma in tutta la Lombardia. Vogliamo indirizzare le risorse al recupero di immobili esistenti e di aree urbane che meritano questo intervento, da destinare a questa finalità importante, ovvero al sostegno di chi è più debole, facendo in modo che la Regione abbia la regia di questo intervento, che deve avere una forte rilevanza sociale".

Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, a Palazzo Lombardia, nel corso della sottoscrizione - insieme all'assessore alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità Paola Bulbarelli - del Protocollo di intesa tra Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Cdp Investment Sgr, Fondazione Housing sociale, Aler Milano e Polaris Real Estate Sgr, per presidiare le fasi di sviluppo dei programmi di housing sociale con l'aumento del capitale del Fondo immobiliare lombardo (Fil).

"Tutte le Istituzioni e le Società che oggi aderiscono a questo Protocollo - ha proseguito il Presidente Maroni - sono consapevoli che si tratta di un impegno importante, che vogliamo assolvere, e, con la sottoscrizione dell'accordo, diamo vita a questa importante iniziativa".

Massimo impegno della Regione per l'housing sociale
"La Lombardia - ha ricordato Maroni - ha già fatto tanto nella direzione dell'housing sociale, con la riforma del sistema delle Aler, portandole da 13 a 5, diminuendo i costi e razionalizzando gli interventi, o con la delibera approvata dalla Giunta regionale la scorsa settimana, che prevede l'istituzione di un fondo da 7 milioni di euro, per aiutare le giovani coppie a trovare una casa. Abbiamo dimostrato di essere molto attenti su questo tema".

"L'obiettivo del Protocollo - ha spiegato l'Assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità Paola Bulbarelli - è quello di incrementare il numero di alloggi da mettere sul mercato, sia in vendita che in affitto, con costi inferiori rispetto a quelli del libero mercato.
Entro il 2018 saranno realizzati 4.500 nuovi alloggi e circa 1.000 posti letto in residenze universitarie. Questo anche grazie alla crescita del Fondo immobiliare lombardo (Fil) che ora ha una dotazione di 450 milioni di euro".
"Con questo atto - ha aggiunto - presidieremo anche le fasi di sviluppo dei programmi di housing sociale, ognuno per quanto di propria competenza".

I contenuti del Protocollo
Il testo sottoscritto prevede:

1) l'istituzione di una cabina di regia, presieduta da Regione Lombardia, che assicuri il necessario coordinamento e presidio delle fasi di sviluppo dei programmi di housing sociale, nonché per la valutazione delle modalità al fine di favorire gli interventi di edilizia sociale a valere sul recupero di immobili esistenti;

2) la valutazione, da parte dell'Aler di Milano, di iniziative che consentano di rendere disponibili alloggi che non possono essere oggetto di piani di valorizzazione o di nuova assegnazione;

3) il sostegno di Fondazione Cariplo alle iniziative di housing sociale realizzate dal Fil in collaborazione con operatori del terzo settore;

4) la valutazione di Cdpi, per conto del Fia, di eventuali incrementi della propria partecipazione nei due comparti del Fil, per sostenere un ampliamento del Fondo coerente con le importanti prospettive di intervento che si sono evidenziate;

5) la promozione, da parte di Polaris, delle attività di gestione del Fil e proposta ai partecipanti delle modifiche regolamentari opportune e necessarie per supportare le menzionate prospettive di incremento del Fondo;

6) la prosecuzione, da parte di Fondazione Housing Sociale, della propria attività di assistenza alle parti per la promozione di iniziative di housing sociale e dei servizi a esse connessi.

Condividi su:

Seguici su Facebook