Partecipa a ComoDailyNews.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Silenzio e dolore all'Areoclub: Cessna 172 si schianta a Premana, 3 morti

Il fatto accaduto in tarda mattinata, inutili i soccorsi, il pilota era un conosciuto imprenditore

Condividi su:

Rammarico, dolore e tanta amarezza, è questo il clima che si respira all'interno dell'Areo Club di Como dopo l'avvenuta notizia della morte di Pietro Brenna. L'uomo infatti, a bordo dell'idrovolante Cessna 172, decollato proprio dall'Aero Club in mattinata, è precipitato alle 11.30 circa sopra Premana, nella val Varrone, in provincia di Lecco. Brenna era un conosciuto imprenditore comasco e soprattutto un pilota esperto, probabilmente tra i più esperti dello stesso Aeroclub

Complessivamente sono tre i morti nell'incidente, si tratta proprio di Brenna e dei due passeggeri a bordo Francesco Gianola 72 anni e Adele Croci 68, marito e moglio, morti entrambi al momento dell'impatto. Il momento dello schianto deve essere stata una scena terrificante, stando a quanto riportano alcuni testimoni, pare che il veivolo volasse più basso rispetto alla norma, a quel punto è stato visto virare fortemente e schiantarsi contro la parete montana prendendo fuoco e scivolando fino a toccare il suolo facendo un volo di 100 metri. A quel punto, in un clima di profondo silenzio, i soccorritori hanno estratto i corpi già carbonizzati. 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook